Risparmio energetico

Consumo Energetico e Gas Serra

James Hansen, direttore del Goddard Institute for Space Studies e membro della Nasa, uno dei più accreditati esperti sul cambiamento climatico, ha detto che l'umanità ha giusto 10 anni per ridurre le emissioni di gas serra prima che il riscaldamento della terra raggiunga il cosiddetto punto di non ritorno, ciò implicherà cambiamenti per cui avremo davanti un pianeta completamente diverso e sarà troppo tardi per fare qualcosa.

Commissione Europea

Libro verde
Con il libro verde è stata avviata una vasta consultazione pubblica i cui risultati hanno contribuito all' elaborazione del Piano d' azione dell' Unione Europea.”

Strategia Europea per Energia Sostenibile, Competitiva e Sicura

Brussels 8 Marzo, 2006

Piano d' Azione Risparmiare il 20% di Energia entro il 2020
La Commissione Europea presenta il Piano d'Azione per l'efficienza energetica.
Brussels, 19 Ottobre, 2006

Il piano d' azione intende mobilitare la società civile, i responsabili politici e gli operatori del mercato, e trasformare il mercato interno dell'energia, in modo da fornire ai cittadini dell'Unione europea (UE) infrastrutture (compresi gli edifici), prodotti (tral'altro, elettrodomestici e automobili), processi e servizi energetici che siano globalmente i più efficienti sul piano energetico.

L'obiettivo del piano d' azione è contenere e ridurre la domanda di energia, nonché agire in maniera mirata sul consumo e sull'approvvigionamento per riuscire a ridurre del 20% il consumo annuo di energia primaria entro il 2020 (rispetto alle proiezioni sul consumo energetico per il 2020). Tale obiettivo corrisponde alla realizzazione di risparmi di circa l'1,5% all'anno fino al 2020.

La realizzazione di risparmi energetici significativi e sostenibili implica, da una parte, l'esigenza di sviluppare tecniche, prodotti e servizi a basso consumo di energia e, dall'altra, la necessità dimodificare i comportamenti in modo da ridurre il consumo di energia mantenendo comunque la stessa qualità di vita. Il piano presenta una serie di misure a breve e a medio termine per la realizzazione di questo obiettivo.

I punti chiave per gli obiettivi fissati dall'UE per il 2020

Ridurre il 20% di energia. I leader dell' Unione Europea intendono ridurre del 20% il fabbisogno energetico complessivo dell' UE entro il 2020, intervenendo fra l'altro sulle emissioni di CO2. Se tale obiettivo fosse raggiunto, il risparmio energetico complessivo dell'UE ammonterebbe a 390 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio, con un taglio delle emissioni di CO2 pari a 780 milioni di tonnellate.

Potenzialità di risparmio di energia.
La Commissione ritiene che i più consistenti risparmi di energia possano essere realizzati nei seguenti settori: gli edifici residenziali e commerciali (terziario), con un potenziale di riduzione stimato rispettivamente al 27% e al30%, l'industria manifatturiera, con possibilità di risparmio di circa il 25%,e il settore dei trasporti, con una riduzione del consumo stimata al 26%.

l'UE si è impegnata a ridurre nello stesso arco di tempo le emissioni annuali di CO2 di circa 300 milioni di tonnellate
adottando misure di risparmio energetico nell'edilizia. Le Pellicole per Vetri a Controllo Solare potrebbero portare a raggiungere fra il 5% e il 25% degli obiettivi di riduzione delle emissioni fissati dall'UE per il rendimento energetico. TNO Report 2007-D-R0576/B (Relazione sull'impatto dell' uso di vetri a controllo solare, che potrebbe avere sul risparmio di energia e sulla riduzione di CO2 in Europa, del TNO Built Environment andGeosciences, Delft, Paesi Bassi).

L' incapacità di usare l' energia in modo efficiente in tutte le attività e in tutti i paesi dell' Unione Europea comporterà un' inutile spesa di centinaia di miliardi di euro entro il 2020. Un maggiore impiego dei vetri a controllo solare pertanto equivarrà a un risparmio anche economico.

Per motivi di benessere e produttività, un numero sempre crescente di cittadini europei desidera comprensibilmente lavorare e vivere in ambienti dotati di aria condizionata. Più aria condizionata significa però un maggiore fabbisogno di energia.

Le Pellicole per vetri a Controllo Solare contribuiscono a ridurre al minimo il funzionamento degli impianti di condizionamento d' aria e in aluni casi ne elimina addirittura il bisogno.

Dato di fatto                                              

Gli edifici residenziali e non residenziali che utilizzano più energia del necessario per gli impianti di condizionamento sono una delle principali fonti di emissione di CO2. Le Pellicole per Vetro a Controllo Solare fanno risparmiare energia. Il suo impiego dovrebbe essere sostenuto dal legislatore per ridurre le emissioni di CO2. Nel marzo del 2007, i capi di stato e di governo dell' Unione Europea hanno ribadito la necessità di ridurre le emissioni annue di CO2 nel settore dell' edilizia di circa 300 milioni di tonnellate entro il 2020.

Una quota di questo obiettivo, dal 5% al 25%, potrebbe essere raggiunta promuovendo in Europa un maggiore impiego dei vetri a controllo solare negli edifici nuovi e in quelli già esistenti. In tal modo si garantirebbe una riduzione dell' energia necessaria per il rinfrescamento degli interni.

Le Pellicole a Controllo Solare vengono usate intutto il mondo per ridurre energia ed emissioni di anidride carbonica.

  • U.S. DOE (Dipartimento dell' energia Stati Uniti) consiglia pellicole a controllo solare per il risparmio energetico.
  • L' Unione Europea raccomanda Controllo Solare su tutti gli edifici.
  • Il Governo Spagnolo consiglia pellicole per vetri.
  • Nuove norme: UE (ISO), Stati Uniti, Giappone e Cina prEN 15755 & prEN 15752.

Perché le Pellicole per vetri a Controllo Solare?

  • Un 1/3 della richiesta di raffreddamento in un edificio può essere attribuito al caloresolare diretto.
  • Pellicole per vetro a controllo solare convenzionale possono ridurre il calore solare diretto di oltre l' 90%.
  • Riduzione di energia utilizzata corrisponde ad una minore emissione dianidride carbonica.

Madico Inc

Madico sviluppa prodotti che proteggono le persone ed il pianeta. Pertanto tutti gli aspetti del suo sviluppo economico sono stati ottimizzati non solo per raggiungere questo obiettivo, ma anche per farlo in un modo ecologicamente efficiente. La strategia di MADICO di localizzare l' ingegneria e la produzione in un unica sede, all' interno della casa madre, ha permesso di garantire la massima qualità dei prodotti adottando le più efficaci pratiche eco compatibili.

Madico, che opera nell' industria delle pellicole per vetri dagli anni 60 ha ricevuto in tutto il mondo certificazioni che attestano la sua qualità tecnologica.

IL 28 agosto 2008 la National Fenestration Rating Council (NFRC) ha certificato 45 pellicole per vetro MADICO, Sunscape Select®, SafetyShield® e AdvancedCeramicsTM. MADICO pertanto si pregia del fatto che come Azienda produttrice di pellicole per vetro vanta il più alto numero di pellicole certificate NFRC, più del doppio, rispetto a qualsiasi altro produttore di pellicole. (NFRC è una organizzazione non-profit che dà valutazioni e classificazioni su prodotti per il rendimento energetico).

Questo riconoscimento è una prova che le pellicole Madico sono una tecnologia efficiente per il risparmio energetico e quanto dichiarato dalla MADICO sulla performance delle proprie pellicole è tutto effetivo e comprovato.